Verifica Impianti di Messa a Terra e scariche atmosferiche

Misurlab effettua verifiche periodiche sugli impianti di messa a terra e scariche atmosferiche ai sensi del DPR 462/01.

Devi adeguare alle norme o verificare i tuoi impianti elettrici? Richiedi adesso un preventivo gratuito.

Perchè effettuare le verifiche degli impianti di messa a terra

Il DPR 462/01 prevede l’obbligo di verifica degli impianti di messa a terra, dei dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche, degli impianti elettrici installati in luoghi di lavoro, pubblici e privati, “così come previsto dall’art. 86 del D.Lgs 81/2008 con riferimento alla salvaguardia del rischio di natura elettrica connesso all’impiego dei materiali, delle apparecchiature e degli impianti elettrici messi a disposizione del lavoratore“.

chi sono i soggetti obbligati alla verifica?

Hanno l’obbligo di fare eseguire periodicamente la verifica impianti di messa a terra e/o dell’impianto di protezione contro le scariche atmosferiche e/o dell’impianto elettrico in luoghi con pericolo di esplosione, i datori di lavoro, con almeno un lavoratore subordinato alle dipendenze.

Un caso particolare di Datore di Lavoro è il CONDOMINIO, dove l’Amministratore ha l’obbligo di fare eseguire la verifica periodica con la periodicità di seguito evidenziate.

quali sono gli impianti soggetti a verifica?

Sono soggetti alle verifiche periodiche previste dal DPR 462/01 i seguenti impianti:

  • Impianti elettrici di messa a terra;
  • Dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche;
  • Impianti elettrici installati in luoghi di lavoro con pericolo di esplosione.
Misurlab è abilitata all’esecuzione delle verifiche periodiche e straordinarie, ai sensi del DPR 462/01, per le seguenti aree: 
  • installazione e dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche;
  • impianti di messa a terra di impianti alimentati fino a 1000 V;
  • impianti di messa a terra di impianti alimentati superiori a 1000 V;
  • impianti elettrici collocati in luoghi di lavoro con pericolo di esplosione.

Periodicità della verifica e sanzioni

Nei locali adibiti ad uso medico, nei cantieri edili e nei luoghi di lavoro a maggior rischio di incendi o di esplosioni, il datore di lavoro ha l’obbligo di far eseguire la verifica impianti di messa a terra, dei dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche e degli impianti elettrici ogni 2 anni. 

Il termine si estende a 5 anni per tutti gli ambienti ordinari.

Il datore di lavoro può incorrere in sanzioni civili e penali in caso di controllo ispettivo da parte delle autorità di pubblica vigilanza (INAIL, NAS, ISPETTORATO DEL LAVORO) e nel caso in cui avvenga un infortunio del lavoratore sull’impianto, a seguito di mancata verifica. 

Nel caso di gravi e reiterate violazioni in materia di sicurezza, è prevista la sospensione dell’attività.

Regolarizza le verifiche periodiche con misurlab

Misurlab è abilitata dal Ministero dello Sviluppo Economico ad effettuare le verifiche periodiche obbligatorie su impianti di messa a terra. In particolare, Misurlab,  effettua verifiche sia su impianti alimentati in Bassa Tensione, che su impianti alimentati in Media e Alta Tensione, essendo dotata di strumentazione in grado di erogare 50 A per la misura della Resistenza di Terra e delle Tensioni di Passo e Contatto.

Richiedi una consulenza o un preventivo gratuito

Metti a norma i tuoi impianti di messa a terra

Desideri ricevere maggiori informazioni sugli adempimenti relativi alle verifiche periodiche degli impianti di messa a terra per la tua azienda?

Contattaci senza impegno e riceverai un preventivo per la verifica obbligatoria degli impianti di messa a terra.

Sarà nostra premura risponderla in maniera esaustiva e nel più breve tempo possibile.

Richiedi una consulenza o un preventivo gratuito

0881 632323

Hai bisogno di una consulenza rapida? Chiamaci!