certificazioni e accreditamenti

Tutte le certificazioni ed accreditamenti posseduti da Misurlab

certificazione uni en iso 9001:2015 misurlab

CERTIFICATO DI QUALITA’ 9001:2015 - ISO COMPANY

Certificazione ai sensi della norma UNI EN ISO 9001:2015 per l’attività di Verifica della Progettazione ai fini della Validazione.

Di seguito il link per visualizzare l’attestato di certificazione di qualità.

logo-agenzia-dogane

TARATURA CONTATORI ENERGIA ATTIVA AI FINI UTF AUTORIZZAZIONE N.3453/RU​

Misurlab ha ottenuto nel febbraio 2020 l’autorizzazione dall’Agenzia delle Dogane per la Taratura dei Contatori di Energia Attiva ai fini fiscali.

Di seguito il link per per visualizzare l’autorizzazione

LAT01

ACCREDITAMENTO UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2018
LABORATORIO DI TARATURA
LAT N° 265

La Misurlab ha conseguito l’Accreditamento ai sensi della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2018 quale Centro di taratura LAT 265. L’Accreditamento dimostra che la Misurlab è un Laboratorio che possiede la competenza tecnica per l’esecuzione delle tarature dei contatori elettrici.

Impianti_messa_a_terra_Tavola-disegno-1-1

ABILITAZIONE VERIFICHE IMPIANTI DI MESSA A TERRA DEL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

Misurlab è organismo abilitato dal Ministero dello Sviluppo Economico ad effettuare le verifiche periodiche sugli impianti di messa a terra ai sensi del D.P.R. 462/01. 

Clicca sul link in basso per scaricare il Decreto di Abilitazione Ministeriale.

ISP01

ACCREDITAMENTO UNI CEI EN ISO/IEC 17020: 2012
ORGANISMO DI ISPEZIONE DI TIPO A
ISP N° 316E

La Misurlab ha conseguito nel dicembre 2020 l’Accreditamento ai sensi della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17020:2012 quale Organismo di Ispezione di TIPO A ISP N° 316E nei seguenti settori: Verifiche periodiche e straordinarie di impianti elettrici ai sensi del DPR 462/01

Codice-Etico-MOG-231-230x200

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE GESTIONE E CONTROLLO AI SENSI DEL D.LGS. N. 231 DEL 2001

Misurlab ha approvato con Determina dell’Assemblea dei Soci, in data 25/07/2016, il MODELLO DI ORGANIZZAZIONE GESTIONE E CONTROLLO AI SENSI DEL D.LGS. N. 231 DEL 2001. Tale Decreto, recante la “Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica” (nel prosieguo anche “Decreto”), emanato in esecuzione della delega di cui all’art. 11 della legge 29 settembre 2000 n. 300, ha introdotto nell’ordinamento italiano – adeguandolo così ad alcune Convenzioni internazionali alle quali l’Italia aveva aderito – un regime di responsabilità amministrativa (riferibile sostanzialmente alla responsabilità penale) a carico degli Enti (da intendersi come società, associazioni, consorzi, ecc.) per reati tassativamente elencati e commessi nel loro interesse o vantaggio.